Archivio della categoria: Prestiti personali

Le vacanze? Gli italiani le pagano a rate

La crisi c’è, ma a tutto gli italiani sono disposti a rinunciare tranne che alle agognate vacanze. Sempre più spesso infatti a causa della precaria situazione economico-finanziaria vengono a mancare liquidità e disponibilità per potersi permettere un’evasione dalla quotidianità ed ecco che numerose finanziare creano prodotti specifici per soddisfare la richiesta di prestiti per le vacanze.

I prestiti per le vacanze possono arrivare a coprire anche il 100% delle spese totali e il periodo di ammortamento è di norma compreso tra i 12 e i 120 mesi.

Ma scopriamo quali sono i mesi di maggiore richiesta di finanziamento per le vacanze? le percentuali più alte si raggiungono nel mese di aprile arrivando a toccare anche il 24% di richieste annuali e poco prima del periodo natalizio arrivando a raggiungere anche il 41%. La cifra media richiesta varia da regione a regione: si parte dai 5.000 euro in Umbria fino a passare ai 10.000 euro della Sicilia, seguita a ruota da Sardegna e Calabria.

Come per tutte le altre tipologie di presiti e crediti al consumo anche per ottenere un finanziamento per le vacanze occorre avere un’età compresa tra i 18 e i 70 anni, possedere un reddito fisso, e presentare un documento di identità con allegati il CUD per i dipendenti e il modulo unico se si è liberi professionisti.

Sempre più numerosi gli istituti di credito che permettono di compilare una richiesta di preventivo del prestito per le vacanze direttamente online e comodamente da casa.

Nel caso in cui non ci si voglia affidare ad un istituto di credito per realizzare le proprie vacanze rimane sempre un’ottima alternativa quella di richiedere un prestito direttamente tramite le agenzie di viaggi che, usufruendo di convenzioni con istituti di finanziamento, offrono percorsi più rapidi ed agevolati.

Ogni mese 1000 italiani chiedono un prestito per il ritocchino

Il sito di comparazione prestiti Prestiti.it, parla chiaro: la bellezza viene ricercata a ogni costo, anche a quello di chiedere un prestito. Per questo motivo, ben 1000 persone al mese chiedono un prestito per finire sotto i ferri del chirurgo estetico e correggere quel piccolo difettuccio che tanto odiano. Stando ai dati riportati nella ricerca di cui stiamo parlando, la maggior parte dei richiedenti un prestito per questa finalità sono, un po’ a sorpresa, uomini. Questi ultimi, infatti, sono il 56% contro il 44% delle donne. Hanno un’età che si aggira attorno ai 40 anni e chiedono in media 9200 euro di prestiti da rimborsare in 5 anni. A chiedere un prestito per il ritocchino sono non solo dipendenti privati (che pure sono la maggior parte) ma anche persone appartenenti alle categorie colpite dalla crisi. Non mancano, infatti, le richieste da parte di casalinghe, pensionati e disoccupati. A spingere la gente a chiedere un prestito anche per un intervento di chirurgia estetica c’è la possibilità di dilazionare il pagamento: il rimborso del prestito, infatti, avviene tramite il pagamento di rate a cadenza mensile. Per questo motivo, molte persone preferiscono chiedere un prestito. Il ritocchino chirurgico è qualcosa a cui molti non riescono a rinunciare, perché fa anche acquistare fiducia in se stessi.

Prestito Personale

Il prestito personale è un finanziamento non finalizzato, pertanto il richiedente non è tenuto a giustificare tramite documenti la richiesta di prestito. Questo finanziamento prevede un rimborso rateale in base ad un piano di ammortamento prestabilito ed è un ottima soluzione per il consolidamento di debiti nel caso di lavoratori autonomi.

Banca prestiti personali

Tuttofare è la soluzione bancaria di Mps per chi cerca in internet le parole: banca prestiti personali.

In breve
Con Tuttofare, i prestiti personali di Consum.it facili e veloci da ottenere, puoi realizzare tutti i tuoi progetti: rinnovare l’arredamento, affrontare una spesa importante, cambiare l’auto…
Caratteristiche generali
Puoi ottenere da 1.500 euro ad un massimo di 30.000 euro, rimborsabili in un periodo che va da 12 a 72 mesi.
Vantaggi
Tuttofare ti offre la possibilità di:

•personalizzare l’importo della rata mensile o la durata del finanziamento;
•disporre immediatamente della somma richiesta (*);
•rimborsare la prima rata dopo due mesi dall’erogazione del prestito;
•saltare una rata mensile a scelta, nell’arco di tutta la durata del finanziamento, e pagarla in coda a tutte le altre senza costi aggiuntivi;
•estinguere in anticipo il prestito;
•assicurare la tua tranquillità e quella dei tuoi familiari grazie alle coperture assicurative abbinate al finanziamento che, al verificarsi dell’evento assicurato, garantiscono il rimborso del prestito;
•disporre di un’assistenza clienti dedicata al numero 055/ 4275355 dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 20:00.
(*) Entro 24 ore dall’approvazione della richiesta di finanziamento

A chi si rivolge
Privati.
Canali di Acquisto
Tutte le filiali della Banca.
Documenti Necessari
Affinché il tuo prestito possa essere erogato nei tempi minimi porta con te in una delle filiali della Banca MPS i seguenti documenti:

•Fotocopia documento di identità, non scaduto;
•Fotocopia ultima busta paga per lavoratori dipendenti, mod.unico per lavoratori autonomi/cedolino pensione/documentazione ICI;
•Fotocopia documentazione comprovante gli “Altri redditi mensili” indicati nella richiesta di finanziamento;
•Al fine dell’applicazione delle tariffe ridotte, documento attestante l’appartenenza del Cliente alla convenzione di riferimento;
Per l’approvazione della domanda può essere necessario produrre ulteriore documentazione e/o garanzie. In tal caso, si potrà procedere all’approvazione solo dopo la ricezione di quanto richiesto.

Prodotti Complementari
Con Tuttofare ti assicuri serenità.

Tuttofare include una copertura assicurativa gratuita che ti tutela per tutta la durata del prestito, in caso di decesso o di invalidità permanente conseguenti da infortunio.

Contestualmente alla richiesta del finanziamento e con un piccolo incremento della rata mensile, Tuttofare ti permette anche di estendere la copertura assicurativa ai seguenti eventi:

•decesso per qualunque causa;
•invalidità totale e permanente da infortunio o malattia;
•inabilità temporanea e totale al lavoro per lavoratori autonomi o dipendenti pubblici;
•ricovero ospedaliero per non lavoratori;
•perdita di impiego per lavoratori dipendenti del settore privato.